· 

Antonella Ferrari racconta la disabilità con ironia a Detto Fatto

di Redazione

Il 2021 si è rivelato un anno speciale per Antonella Ferrari e non poteva chiedere di meglio in occasione del ventennale della sua carriera.

Dopo la sua magica partecipazione al 71esimo Festival di Sanremo (che ha toccato il cuore di tutti), l'attrice è entrata a far parte della famiglia di “Detto Fatto”, celebre programma pomeridiano di Rai2, in onda dal lunedì al venerdì alle 15:15, condotto da Bianca Guaccero e prodotto in collaborazione con Endemol Shine Italy, dove ogni giovedì propone una rubrica con degli sketch in cui affronta il tema della disabilità in una chiave più leggera rispetto al solito e meno stereotipata.
Un linguaggio che è arrivato dritto al cuore dei telespettatori, come testimoniano i numerosi messaggi che riceve ogni giorno.

 

«A “Detto Fatto” ho trovato una nuova splendida famiglia. Tutto lo staff, da Bianca Guaccero ai vari reparti, mi hanno accolto con calore ed è una gioia lavorare con loro, perché mi sento davvero amata» - racconta Antonella Ferrari - «Credo che il linguaggio della rubrica sia innovativo, perché è la prima volta che si parla di disabilità in questi termini, ovvero con ironia. Riusciamo infatti a far passare temi importanti con questo mood e, dopo ogni puntata, ricevo valanghe di messaggi di persone disabili che mi ringraziano e mi danno anche dei suggerimenti. Si sorride e, con leggerezza, si scoperchia un vaso di pandora fatto di stereotipi pesanti da accettare. Devo ringraziare di cuore Gianpaolo Gambi, un attore molto bravo e con cui mi trovo benissimo, il cui supporto è prezioso per realizzare questi sketch: io ho una visione dall'interno, vivendo in prima persona la disabilità, mentre lui dall'esterno e insieme riusciamo a trovare sempre la giusta direzione».










crediti foto: ufficio stampa

Scrivi commento

Commenti: 0