· 

Nexo +: i titoli di agosto

di Laura Frigerio

Il fiorire di piattaforme streaming ha amplificato notevolmente la quantità, ma anche la qualità, di proposte legate all’intrattenimento e alla cultura. Questo ci sta aiutando ad essere sempre più curiosi e ad ampliare i nostri orizzonti. Un merito che ha in particolare Nexo+, che anche per la stagione estiva vanta un calendario di titoli di alto livello.
Scoprite insieme a noi quello di agosto.

COME DIVENTARE UN DITTATORE - L'ARTE DEL COLPO DI STATO TRA GIULIO CESARE E YELTSIN (dal 2 agosto)
Regia di Cal Seville
Una guida alla storia umana attraverso il suo aspetto più audace: il potere. Da Giulio Cesare a Napoleone; da Mussolini alle roccaforti del presente. Per capire come il mondo che conosciamo è stato modellato dai tiranni che hanno abusato del potere.

PANTANI (dal 2 agosto)
Regia di James Erskine
Marco Pantani vinse il Tour de France e il Giro d’Italia, un’impresa che nessun altro corridore ha più ripetuto. Meno di otto anni dopo, all’età di 34 anni, morì da solo. La battaglia tragica combattuta dal più importante ciclista italiano della sua generazione: l’uomo contro la montagna, Marco Pantani contro se stesso.

L'ALTRA RIVOLUZIONE - GORKIJ E LENIN A CAPRI (dal 3 agosto)
Regia di Raffaele Brunetti e Piergiorgio Curzi
Circondati dal mare cristallino della più mondana tra le isole, Gorkij e Lenin si confrontano sulla preparazione della Rivoluzione Russa. Una storia decisiva per il futuro dell’umanità destinata a rimanere nascosta per molti anni.

KARAJAN E MUTTER – L’INIZIO DI UNA STRAORDINARIA INTESA ARTISTICA (dal 4 agosto)
Regia di Eric Schulz
Questo documentario racconta la straordinaria intesa musicale tra il maestro Herbert von Karajan e la giovane e talentuosa violinista Anne-Sophie Mutter. La loro versione del Concerto per violino di Beethoven è considerata come uno degli eventi musicali più memorabili, che hanno affascinato il mondo intero e sono rimasti indimenticabili fino ad oggi. Interviste con Anne-Sophie Mutter, Lisa Batiashvili, Robin Ticciati, Wilfried Strehle.

AUTOSTRADA PER LE STELLE (dal 10 agosto)
Regia di François-Xavier Vives
Una squadra internazionale di astrofisici e cosmografi guidata dalla francese Hélène Courtois, si lancia in una bella e folle impresa: cartografare l'universo. Nel 2014, riescono a mappare per la prima volta il super ammasso galattico, Laniakea, in cui si trova la nostra galassia: la Via Lattea, rivelando così con una precisione senza precedenti il nostro indirizzo nel cosmo. Man mano che questa esplorazione progredisce, si delinea una nuova comprensione della dinamica e dell'architettura delle grandi strutture del nostro universo.

CHITARRA - UN'ARMA A SEI CORDE (dal 12 agosto)
Regia di Pierre-Paul Pujiz
La chitarra come arma di protesta e ribellione. Una storia, dal blues delle origini all'avvento del rock'n'roll, raccontata attraverso le voci di personaggi come Wayne Kramer, John Kay, Judy Collins o Lee Ranaldo. Questo è il racconto di come sei semplici corde sono riuscite a scuotere il pianeta.

DANIEL BARENBOIM - CONCERTO PER IL MURO DI BERLINO (dal 13 agosto)
Regia di Eric Schulz
Questo documentario presenta il leggendario concerto del Muro di Berlino dell'Orchestra filarmonica di Berlino sotto la direzione di Daniel Barenboim nel novembre 1989. Per entrare, i cittadini della Germania dell'Est dovevano solo mostrare la loro carta d'identità. La coda fuori dalla Filarmonica si è formata alle cinque del mattino, molti hanno trascorso la notte nel parcheggio con le loro Trabant. Interviste con Daniel Barenboim, Walter Momper e molti altri.

IL GABBIANO (dal 17 agosto)
Regia di Michael Mayer
Tratto dall'opera “Il gabbiano” di Anton Cechov. L’ex attrice Irina si reca con il suo amante, lo scrittore Boris, e il figlio Konstantin nella casa estiva del vecchio Sorin. Konstantin è innamorato della giovane vicina di casa Nina, la quale è però attratta da Boris. Si solleverà un turbine di passioni, fragilità e tormenti. Uno splendido cast femminile: Annette Bening, Saoirse Ronan e Elisabeth Moss.

POP SCANDALS (dal 18 agosto)
Serie di 2 episodi
Regia di Nicole Kraack e Sonja Collinson
“Pop Scandals” presenta una cronaca colorita degli scandali pop più succosi e piccanti! Allo stesso tempo, i singoli episodi delineano un quadro critico di questo genere alla luce dello zeitgeist morale e mediatico degli ultimi 6 decenni: dalle finte pretese borghesi degli anni Cinquanta, in cui bastava solo un'oscillazione dei fianchi o il lampo di un seno per innescare un terremoto, passando per il “tutto è permesso” e il “politicamente corretto” nell'odierna “economia dell'attenzione”. Guardando alle grandi pop star, Pop Scandals descrive ciò che, in momenti diversi, ha innescato scandali leggendari.

MAPPLETHORPE (dal 19 agosto)
Regia di Fenton Bailey, Randy Barbato
Il racconto del fotografo più controverso del XX secolo, colui che è riuscito a trasformare la fotografia in arte contemporanea. Robert Mapplethorpe ha ritratto il sesso maschile, la nudità e il fetish agli estremi, portando il suo lavoro a essere etichettato da alcuni come “pornografia mascherata da arte”. Troviamo nel film anche Patti Smith, che di lui scriverà: “Su Robert è stato detto molto e molto altro si dirà. Verrà condannato e venerato, i suoi eccessi biasimati o romanzati. Alla fine, la verità potrà essere ritrovata solo nella sua opera. Essa non svanirà.” Un’altra perla della Costellazione Feltrinelli Real Cinema.

CIÒ CHE MI NUTRE MI DISTRUGGE (dal 23 agosto)
Regia di Raffaele Brunetti e Ilaria De Laurentiis
Per la prima volta si aprono le porte di un centro per la cura dei disturbi del comportamento alimentare e si accede alle sedute di psicoterapia. Storie di disagio, sofferenza, senso di inadeguatezza, ma anche di speranza, che si esprimono attraverso il tragico tentativo di dominare il proprio corpo.

KEMP - MY BEST DANCE IS YET TO COME (dal 24 agosto)
Regia di Edoardo Gabbriellini Lindsay Kemp, ballerino, mimo, coreografo, regista, recentemente scomparso, è stato un’icona della danza contemporanea; sperimentatore eccentrico e provocatorio, fonte d’ispirazione per altrettante grandi personalità, che vanno ben oltre i suoi campi d’azione, come la sua influenza nella musica di David Bowie e Kate Bush e anche nel cinema con l’amico e genio dell’avanguardia inglese, Derek Jarman. Il documentario racconta l’ultimo anno di vita di Lindsay Kemp a Livorno, tra memorie e tentativi di mettere in scena il suo ultimo spettacolo dedicato a Nosferatu.


LEONARD BERNSTEIN - UN ARTISTA FUORI DALL'ORDINARIO (dal 25 agosto)

Regia di Georg Wübbolt
Leonard Bernstein (1918-1990) era l'ambasciatore musicale americano nel mondo. Questo affascinante documentario mostra perché Bernstein è stato uno dei musicisti classici più influenti del secolo scorso. Era un insegnante stimolante, un brillante direttore d'orchestra, un bravo compositore e un abile pianista. Ha potuto colmare le lacune e abbattere le barriere in modo straordinariamente abile e tuttavia accessibile, raggiungendo un vasto pubblico in tutto il mondo. Il film include interviste con i figli di Leonard Bernstein, Jamie, Alexander e Nina Bernstein, e con Gustavo Dudamel, Stephen Sondheim, Kent Nagano, Marin Alsop, Sir Peter Jonas, Christoph Eschenbach, Norman Lebrecht, membri della Filarmonica di Vienna, Craig Urquhart.

LEONARD BERNSTEIN – LE DUE ANIME DEL GENIO (dal 25 agosto)
Regia di Thomas von Steinaecker
Un genio indiscusso della musica, uno dei compositori e direttori d’orchestra più innovativi e travolgenti del ventesimo secolo: questo fu Leonard Bernstein. Riscopriamo qui la sua carriera di compositore, dai capolavori come West Side Story e Kaddish alle sue ultime composizioni meno note, come il musical 1600 Pennsylvania Avenue e l’opera A Quiet Place. Ma “Lenny” fu anche un fervente paladino dei diritti civili e dell’uguaglianza degli afroamericani, sempre coerente con la vocazione umanitaria che sostanziava la sua vita consacrata alla musica e sempre impegnato a favore dei giovani, a cui dedicò centinaia di ascolti, lezioni, concerti (i famosissimi Young People’s Concerts), in un costante e trascinante coinvolgimento che ammalia ancora oggi.


LONDON CALLING (dal 29 agosto)
Serie di 4 episodi
Regia di Simon Witter e Hannes Rossacher “London Calling” racconta l'incredibile storia del pop britannico attraverso il prisma di forme d'arte correlate, rivelando come l'immaginario fotografico definiva il medium, l'influenza fenomenale delle scuole d'arte e della moda, l'amore/odio per la scena con il cinema e il ruolo centrale dei produttori di stelle e dei guru che hanno inventato le regole della moderna industria musicale. London Calling rompe il codice creativo alla base dell'irresistibile ascesa del pop britannico. La serie in 4 parti riporta interviste a pluripremiati veterani della TV musicale come Hannes Rossacher e Simon Witter.

EINSTEIN E LA RELATIVITÀ - UNA STORIA SINGOLARE (dal 31 agosto)
Regia di Quentin Lazarotto
Non c'è dubbio che la teoria della relatività ha lanciato Einstein alla celebrità internazionale. Eppure, poche persone sanno che non ha ottenuto l'indiscutibile riconoscimento prima degli anni '70. Un cosmologo fisico e uno storico delle scienze ci coinvolgeranno alla scoperta dei luoghi in cui la teoria è stata sviluppata e sperimentata. Incontreremo gli esperti che testimonieranno, attraverso esperimenti mai visti prima, come la teoria di Einstein ancora oggi mette in discussione la nostra percezione del tempo e dello spazio.








crediti foto: ufficio stampa

Scrivi commento

Commenti: 0