· 

We Are Who We Are: perché vedere la serie tv di Luca Guadagnino

di Laura Frigerio

Ci siamo, l’attesa è finita: "We Are Who We Are", la prima serie tv firmata da Luca Guadagnino, sta per debuttare. L’appuntamento è per stasera, 9 ottobre, alle ore 21.15, Sky Atlantic e in streaming su NOW TV (oltre che disponibile on demand).

Sky e HBO hanno unito di nuovo le forze per portare alla loro corte uno dei nuovi maestri del cinema italiano, famoso in tutto il mondo, che non delude e realizza un prodotto raffinato e inedito per il panorama nostrano. Una storia che potrebbe sembrare teen, ma che in realtà è universale.

LA TRAMA
Siamo nel 2016. Fraser è un quattordicenne timido e introverso, costretto a lasciare New York per seguire la madre Sarah e la sua compagna Maggie, trasferite dall’esercito americano statunitense in una base militare in Italia, per la precisione in Veneto. All’inizio il ragazzo ha inizialmente difficoltà ad ambientarsi, ma poi incontra Caitlin che vive lì ormai da diversi anni e con cui stringe un legame speciale. Intorno a loro un gruppo di amici composto da Britney, Craig, Craig e gli italiani Enrico e Valentina. I giovani condividono le loro prime volte, in un vortice di sentimenti alla ricerca della loro identità.

IL CAST
Per i ruoli principali di Fraser e Caitlin Luca Guadagnino ha puntato su due giovani scoperte, di cui confessa di essere veramente entusiasta: parliamo di Jack Dylan Grazer e Jordan Kristine Seamón.
Ci sono poi attrici molto note come Chloë Sevigny e Alice Braga. E insieme a loro: Tom Mercier, Spence Moore II, Scott Mescudi, Faith Alabi, Francesca Scorsese, Corey Knight, Ben Taylor, Sebastiano Pigazzi e Beatriche Barichella. Tutti meravigliosamente bravi.


crediti foto: Yannis Drakoulidis

Scrivi commento

Commenti: 0