· 

MasterChef Italia: l'audience della terza puntata

di Redazione

Ieri sera il terzo appuntamento, su Sky Uno/+1 (e anche on demand), con la nona edizione di “MasterChef Italia” ha fatto registrare oltre 973.569 spettatori, con una share media del 3,52% e 1.351.115 contatti unici.

Nel dettaglio, il primo episodio ha raccolto 1.036.429 spettatori, il secondo 910.709. Molto alta la permanenza media tra i due episodi, pari al 72%.


COS’È SUCCESSO
Primo round della sfida tra le cucine di "MasterChef Italia" e già non c'è tempo da perdere: iniziano subito le strategie, le piccole vendette e anche i colpi di scena. Per i tre giudici Bruno Barbieri, Antonino Cannavacciuolo e Giorgio Locatelli il compito è più difficile che mai: le prove per la Masterclass sono già ardue, a partire dalla presenza di Iginio Massari, il Maestro dei Maestri pasticceri italiani, che come sempre porta scompiglio tra i concorrenti. E così, alla fine del terzo appuntamento di MasterChef Italia, già due aspiranti chef hanno dovuto abbandonare la gara: Alexandro e Maria Assunta.

Nel corso della serata, i concorrenti hanno alzato la loro prima Mystery Box vinta poi da Antonio che, con il suo antipasto “Happiness”, ha conquistato il palato dei tre giudici ottenendo un importante vantaggio nell'Invention Test: ha potuto affidare ad ogni avversario uno dei tre speciali e inusuali ingredienti portati dagli Chef stellati Daniele Usai, Gianpaolo Raschi e Terry Giacomello (i gamberi gobetti dalle uova blu, la torpedine e il midollo di tonno) per una prova in cui ad eccellere è stata Francesca, segnando invece l’eliminazione di Alexandro.

A seguire lo Skill Test, in cui gli aspiranti chef si sono cimentati nella preparazione del burro alla maitre d'hotel, della difficile Chicken Pie di Chef Locatelli e della inconfondibile Tarte Tatin del Maestro Iginio Massari. E proprio in quest'ultimo step della prova un vero colpo di scena ha modificato le sorti della gara: Maria Assunta, infatti, ha erroneamente ritirato dall'abbattitore il piatto di Giada, la quale non aveva scritto il suo nome sul proprio piatto. I giudici, insieme a Massari, hanno deciso di creare un vero e proprio “ballottaggio” tra le due, chiamate a presentare una sfogliatina alle mele. Ad avere la meglio è stata Giada, Maria Assunta invece ha dovuto togliere il grembiule.



crediti: Immagini concesse da Sky

Scrivi commento

Commenti: 0